La Nuova Italia Impianti spa - Gli esperti del clima

Lun-Sab: 09:00 - 18:00

24h Pronto Intervento

Garanzie

24 mesi

Tel. +393518864630

Via Marconi, 21 Ponsacco PI 56038

Falsi miti sul risparmio energetico in casa

Falsi miti per risparmiare a casa

In quest’anno, risparmiare sull’energia è diventato un obiettivo primario per molte famiglie italiane. La crescente impennata dei prezzi del gas e delle bollette energetiche ha spinto molti a cercare di ridurre al minimo il loro consumo e a evitare gli sprechi inutili.

Per scoprire come fare per risparmiare, molte persone si rivolgono ad amici e parenti o cercano informazioni in rete. Purtroppo, in questo modo possono incappare in false credenze e dicerie riguardo il risparmio energetico a casa.

Ma quanto sono affidabili questi “sentito dire” riguardo il risparmio energetico? Le credenze popolari sull’argomento aiutano davvero a ridurre i costi? In questo articolo, vogliamo mettere alla prova tre dei falsi miti più diffusi riguardo il risparmio energetico nella propria casa. Buona lettura!

A che temperatura tenere i caloriferi

Con l’arrivo dell’inverno, molte famiglie si chiedono quale sia la giusta temperatura per mantenere in casa non solo comfort ma anche il minor spreco possibile. Spesso si pensa che sia più efficiente tenere i caloriferi accesi a bassa potenza invece che accenderli solo per poche ore ma a temperature elevate.

Ma è veramente così? In generale questa regola è corretta, tuttavia la sua efficacia dipende fortemente dall’isolamento dell’abitazione. In vecchie case fredde con infissi poco isolanti, tenere i termosifoni accesi continuamente a bassa potenza non permette in realtà di risparmiare energia in quanto il freddo riesce comunque a penetrare all’interno e di non raggiungere la temperatura desiderata.

D’altro canto, in una casa moderna con finestre adeguate e isolamento efficace, mantenere i termosifoni accesi a bassa potenza può essere un ottimo modo per limitare gli sprechi di energia.

Lavastoviglie o piatti lavati a mano?

La lavastoviglie può essere un’opzione comoda, ma è davvero più economica rispetto al lavaggio manuale dei piatti? Questa convinzione è vera solo se la lavastoviglie viene utilizzata al massimo delle sue capacità e solo una volta al giorno, a bassa temperatura e senza il prelavaggio.

Ma se si usa spesso e con solo pochi piatti alla volta, non c’è un vero e proprio risparmio d’acqua. Anche se si utilizzasse la lavastoviglie in modo ottimale, il risparmio sarebbe comunque minimo rispetto al lavaggio manuale dei piatti.

L’energia di notte costa di meno

Esiste un gran numero di miti riguardo all’utilizzo degli elettrodomestici, come ad esempio il momento più opportuno per utilizzare macchine come lavatrici e forni. Molte persone ritengono che utilizzare questi dispositivi durante le ore notturne possa portare a un notevole risparmio, e in effetti questo può essere vero in alcuni casi.

Tuttavia, è importante tener presente che il risparmio effettivo dipende dall’offerta luce sottoscritta. Il mercato dell’energia offre un’ampia gamma di opzioni, tra cui tariffe monorarie, biorarie e multiorarie.

Ciò significa che se si desidera ottenere veri benefici dall’utilizzo degli elettrodomestici durante le ore notturne, è necessario scegliere un’offerta che preveda prezzi diversi in base alle fasce orarie, come le tariffe biorarie e multiorarie, in questo modo solo si può trarre veri vantaggi dall’utilizzo degli elettrodomestici in orari fuori dalla norma.

Cosa ti fa risparmiare davvero

Esistono molte idee e credenze riguardo ai modi migliori per risparmiare sulla bolletta dell’energia, ma è importante capire che questi consigli non sono sempre applicabili alla stessa maniera per tutti.

Per ottenere il massimo risparmio energetico, è importante analizzare la propria situazione e i contratti attivati con il proprio fornitore per capire quali sono gli elementi che ci permettono realmente di spendere meno.

Inoltre, quest’anno il governo ha introdotto incentivi per l’acquisto di elettrodomestici di nuova generazione di classe A, E, F, come forni, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, frigoriferi e congelatori. Questi dispositivi utilizzano tecnologie progettate per ridurre gli sprechi al minimo, il che può aiutare a ridurre i costi delle bollette.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Devi effettuare l'accesso Accesso »