La Nuova Italia Impianti spa - Gli esperti del clima

Lun-Sab: 09:00 - 18:00

24h Pronto Intervento

Garanzie

24 mesi

Tel. +393518864630

Via Dei Mille, 7 Napoli NA 80013

Consigli pratici per risparmiare gas in inverno

Consigli pratici per risparmiare gas in inverno

L’autunno è alle porte e sale in modo proporzionale il timore che alle famiglie italiane vengano recapitate bollette del gas astronomiche. La crisi delle materie prime e la guerra in ZAXSUcraina riempiono le testate giornalistiche di allarmi che ci fanno presagire di come le nostre bollette toccheranno vette record.

In questo post vogliamo condividere con voi alcuni trucchi capaci di contenere al massimo i costi legati al vostro riscaldamento di casa e non solo.

I sistemi adottabili per risparmiare sui costi del gas sono diversi e noterete che spesso sono piccoli accorgimenti che non necessitano stravolgimenti particolari ma solo attenzione e consapevolezza. Vediamone insieme alcuni.

Alcune regole per risparmiare sul gas

Regola 1: Installare una caldaia a condensazione

Se non ci avete ancora pensato, questo è il momento di valutare l’installazione di una caldaia a condensazione per casa.Perché? La caldaia a condensazione è un dispositivo tecnologico che se unito a pannelli radianti, è capace di farvi risparmiare fino al 30% di gas in meno.

Non va dimenticato inoltre che la temperatura dei fumi che vengono espulsi da una caldaia a condensazione sono più bassi rispetto a quelli di una caldaia tradizionale e questo protegge in modo sensibile l’ambiente che ci circonda.

Regola 2: Cambiare gli infissi e limitare le dispersioni di calore

Un altro pratico suggerimento è quello di sostituire gli infissi di casa. Questo è utile perché finestre e porte possono fare la differenza nell’economica di un’abitazione. La dispersione di calore è infatti uno dei principali motivi per cui si tende a sprecare una quantità di gas per il riscaldamento maggiore.

La cosa migliore da fare sarebbe quella di optare per infissi in PVC capaci di garantire un isolamento termico ottimale e non disperdere tutto il calore che i termosifoni hanno generato. Non potete affrontare la spesa? Almeno fate in modo, tramite paraspifferi, di limitare la dispersione su porte e finestre.

Regola 3: Impostare correttamente le valvole termostatiche

Uno degli errori principali che si commettono in casa è quello di non impostare correttamente le valvole termostatiche. Queste valvole sono estremamente importanti perché regolano il flusso d’acqua in base proprio alla temperatura che l’ambiente richiede.

Di solito si ha a disposizione una numerazione che va da 0 a 5 e naturalmente ogni valore corrisponde ad una certa quantità di calore emesso dal radiatore su cui sono montate. Utilizzare delle valvole termostatiche smart potrebbe facilitarvi il compito e la programmazione. Non dimenticatevi che ogni stanza ha le sue esigenze di calore e questo significa che optare per una impostazione uguale per ogni ambiente è un errore.

Regola 4: Anche le pompe di calore ti aiutano a risparmiare gas

Un’altra scelta sensate per risparmiare gas in bolletta è optare per l’installazione di una pompa di calore in casa. Perché? Perché sono un sistema capace di estrarre calore da una fonte naturale come aria, acqua o il suolo. Una volta fatto questo, il calore viene trasportato all’interno di casa trasformandosi in riscaldamento tramite uno scambiatore.

Considerate che il coefficiente di prestazione di una pompa di calore può raggiungere il valore 5, producendo circa 5kWh di energia termica anche con 1 kWh di energia elettrica impiegata. Capite bene che in questo modo si può risparmiare fino al 70% in bolletta. Avvalersi di tecnici specializzati vi aiuterà a valutare la fattibilità dell’impianto e la soluzione giusta per voi.

Usare la cucina in modo intelligente riduce i consumi

Cuocere pasta senza fuoco
Cuocere la pasta senza fuoco ti aiuterà a risparmiare gas in cucina.

Anche il modo in cui utilizzate la cucina vi aiuterà a contenere i consumi del gas e ridurrà la vostra prossima bolletta. Il primo consiglio che vi diamo è quello di optare per la cottura a castello per i vostri pranzi e cene. Cosa significa? Le cuoche lo sanno bene e si ricordano che si tratta di una tecnica capace di preparare più pietanze usando il calore di un unico fornello.

Riso, legumi e minestroni vengono perfettamente con questa tecnica e vi consentirà perfino di tenere la fiamma più bassa del solito grazie al fatto che il calore circolerà nel castello creato in modo uniforme e per un discreto tempo.

Si sta sempre più affermando anche la cottura a fuochi spenti. Naturalmente non si tratta di una magia, il fuoco andrà acceso inizialmente ma per esempio per quanto riguarda la preparazione della pasta, una volta arrivata l’acqua ad ebollizione, potrete spegnere il fornello e continuare a cuocerla semplicemente mettendo un coperchio che vi garantirà di poter sfruttare il calore latente.

Una ricerca ha calcolato che se lo facessero tutti gli italiani si potrebbe risparmiare fino a 62 milioni di metri cubi di gas annui. Non è poco non pensate?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Devi effettuare l'accesso Accesso »